Sonette de na vorta

€ 10,00
Tasse incluse

La vita quotidiana della Orvieto ottocentesca e dei primi del Novecento così come i grandi fatti storici di quell'epoca tornano a rivivere attraverso gli scritti di due illustri poeti dialettali orvietani Giuseppe Cardarelli e Amedeo Nannarelli.

Quantità

La vita quotidiana della Orvieto ottocentesca e dei primi del Novecento così come i grandi fatti storici di quell'epoca tornano a rivivere attraverso gli scritti di due illustri poeti dialettali orvietani Giuseppe Cardarelli e Amedeo Nannarelli, il cui sguardo acuto e prezioso ci restituisce emozioni inedite legate alla riscoperta di un mondo scomparso. In queste poesie, protagonisti sono gli orvietani di allora, una comunità  che per secoli, con pazienza e spesso con miseria, ha vissuto la propria quotidianità  all'ombra del Moro e delle guglie dell'amato Duomo anche quando tutt'intorno avvenivano fatti che sconvolgevano la Storia. Il rapporto intenso ed esclusivo degli orvietani con la monumentalità  della loro città  e la sapienza dialettale di una lingua antica di secoli ci restituiscono l'immagine affascinante della Orvieto che fu, in un immaginario e suggestivo viaggio a ritroso nel tempo.

Commenti Nessun cliente per il momento.

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password