Articolo 11. L'Italia ripudia il lavoro Visualizza ingrandito

Articolo 11. L'Italia ripudia il lavoro

Nuovo prodotto

Articolo 11 è un ’inchiesta sotto forma di romanzo, un mosaico di diari di bordo nei quali vengono narrati i ricatti, le ingiurie, le vessazioni subite dai dipendenti di un immaginario istituto di credito: la Banca delle Meraviglie.

Maggiori dettagli

12,00 € tasse incl.

Dettagli

Articolo 11 è un’inchiesta sotto forma di romanzo, un mosaico di diari di bordo nei quali vengono narrati i ricatti, le ingiurie, le vessazioni subite dai dipendenti di un immaginario istituto di credito: la Banca delle Meraviglie. Sono storie di ordinaria follia quotidiana, prove schiaccianti che in Italia ad essere ripudiata non è più la guerra ma il lavoro. Esistono i colpevoli e sono presenti anche numerosi corresponsabili. La politica, i sindacati, gli imprenditori dovrebbero rispondere di pesanti accuse. Neppure i lavoratori, tuttavia, sono esenti dal peccato: gli intermezzi descrivono appunto le vicende di impiegati capaci di invertire il rapporto di sudditanza tra impresa e lavoro. Sono eccezioni, rarità, fenomeni in via di estinzione, ma tuttora presenti.    Esiste una via d’uscita? E’ possibile invertire la tendenza prima di incappare in una rovinosa guerra civile? Sì, a condizione che tutte le parti sociali riconoscano gli sbagli finora commessi, impegnandosi ad onorare i compiti istituzionali impartiti dalla Costituzione.

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Articolo 11. L'Italia ripudia il lavoro

Articolo 11. L'Italia ripudia il lavoro

Articolo 11 è un ’inchiesta sotto forma di romanzo, un mosaico di diari di bordo nei quali vengono narrati i ricatti, le ingiurie, le vessazioni subite dai dipendenti di un immaginario istituto di credito: la Banca delle Meraviglie.